fbpx

Entrevistita à Patty Galvani

By jpe 11 mois ago

Gz- ¿Qué te cansa en el medio del Tango?
PG- Del tango mi piace tutto! Direi che prima di ogni altra cosa mi sono innamorata della musica !Non mi appartiene l’idea di chi del tango accetta solo alcune orchestre e solo alcuni periodi! Non mi piacciono le barriere, mi piace tutto ciò che fa sentire liberi.

Gz- ¿Dónde y con quién descubriste el tango?
PG- Ho scoperto il tango argentino nel salotto di casa mia circa 16 anni fa! Mi ero addormentata guardando un film e poi una musica meravigliosa mi ha improvvisamente svegliata!! Nello schermo c’era Pablo Veron in una scena del film  » Lezioni di Tango ». Ho pensato che nulla di più bello poteva esistere!! Il giorno seguente ho cercato un corso di tango nella mia città e così ho cominciato! Mi addormento spesso ascoltando brani di tango e sempre vengo svegliata da una certa melodia, di solito è un brano speciale che per magia e’ in grado di scuotere l’anima !

Gz- ¿El futuro del tango, según vos, por dónde pasa?
PG- Sono convinta che l’avvenire del tango dipenda tutto dalle persone che come me in Europa e in altre parti del mondo, lo hanno amato e lo stanno ancora amando. Abbiamo un’enorme responsabilità: dobbiamo farlo amare alle nuove generazioni facendolo conoscere e portandolo sempre di più allo scoperto! Ballare nelle piazze, lungo le rive dei fiumi e far vedere la gioia che esso ci procura! A Parigi ho percepito questo spirito!

this work was shared 0 times
 100